Landing societa trasparente
gestione ambientale

Società trasparente

Scorri

gestione ambientale

Società Trasparente

Organizzazione

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Amministrazione

Marzio Lasagni

Amministratore Unico

Nominato con delibera assembleare del 15/04/2021

Durata del mandato: a tempo indeterminato fino a revoca e comunque salvo dimissioni

Compenso lordo annuo pari a 15.500,00 euro (compenso interamente riversato alla controllante in virtù del principio di onnicomprensività della retribuzione ex art. 11, comma 8, del D.Lgs. 175/2016)

Viaggi di servizio compiuti dal 15/04/2021 alla data dell'ultimo aggiornamento: nessuno

Altre cariche o incarichi con oneri a carico della finanza pubblica svolti dal 15/04/2021 alla data dell'ultimo aggiornamento: nessuno

Organismo di vigilanza

Avv. Lorenzo Crocini

Data di nomina: 08/01/2016
scadenza mandato 31/12/2017
Rinnovato in data 24/01/2018 con scadenza al 31/12/2018
Rinnovato in data 30/01/2019 con scadenza al 31/12/2021
Rinnovato in data 18/10/2021 con scadenza al 31/12/2026

Organo di controllo

Monica Guadagni

Sindaco Unico
nominato con Delibera Assembleare del 20/06/2016
durata in carica: fino all'approvazione del bilancio al 31/12/2017
rinnovato il mandato con delibera assembleare del 19/04/2018
durata in carica: fino all'approvazione del bilancio al 31/12/2020
rinnovato il mandato con delibera assembleare del 15/04/2021
durata in carica: fino all'approvazione del bilancio al 31/12/2023
compenso lordo annuo € 3.000,00
Procedura di selezione: affidamento diretto

Fabio Diozzi

Sindaco supplente
Nominato con Delibera Assembleare del 20/06/2016
durata in carica: fino all'approvazione del bilancio al 31/12/2017
rinnovato il mandato con delibera assembleare del 19/04/2018
durata in carica: fino all'approvazione del bilancio al 31/12/2020
rinnovato il mandato con delibera assembleare del 15/04/2021
durata in carica: fino all'approvazione del bilancio al 31/12/2023
compenso lordo annuo € 0
Procedura di selezione: affidamento diretto

Archivio cariche sociali cessate

Marzio Lasagni

Direttore Generale

Nominato con delibera dell'Amministratore Unico del 16/05/2017
Scadenza del mandato: fino al 29.02.2019
Rinnovato con delibera dell'Amministratore Unico del 30/01/2019
Cessazione del mandato per dimissioni in data 15/04/2021
Viaggi di servizio compiuti dal 16/05/2017 alla data dell'ultimo aggiornamento: nessuno
Altre cariche o incarichi con oneri a carico della finanza pubblica svolti dal 16/05/2017 alla data dell'ultimo aggiornamento: nessuno

Teodoro Manfreda

Amministratore unico

Nominato con Delibera Assembleare del 16/06/2017
Scadenza del mandato: fino all'approvazione del bilancio relativo all'esercizio 2019
Rinnovato con Delibera Assemblea del 27/03/2020 fino all'approvazione del bilancio relativo all'esercizio 2020
Cessazione del mandato: 15/04/2021
Compenso lordo annuo: € 15.500
Viaggi di servizio compiuti dal 16/06/2017 alla data dell'ultimo aggiornamento: nessuno
Altre cariche o incarichi con oneri a carico della finanza pubblica svolti dal 16/06/2017 alla data dell'ultimo aggiornamento: nessuno

Maurizio Baldi

Amministratore unico

Nominato con Delibera Assembleare del 29/12/2014
Cessazione del mandato: 16/06/2017
Compenso lordo ricevuto per l'anno 2014: € 0
Compenso lordo ricevuto per l'anno 2015: € 27.000
Compenso lordo ricevuto per l'anno 2016: € 16.200
Viaggi di servizio compiuti dal 29/12/2014 alla data dell'ultimo aggiornamento: nessuno
Altre cariche o incarichi con oneri a carico della finanza pubblica svolti dal 01/01/2015 alla data dell'ultimo aggiornamento: Consigliere Comunale presso il Comune di Foiano della Chiana (AR)
Reddito lordo percepito in qualità di Consigliere Comunale nel 2015: € 181,59

Carlo Polci

Revisore Unico
Dimissionario
nominato con Delibera Assembleare del 28/02/2015
cessazione del mandato 25/05/2016
compenso lordo annuo € 3.000,00
compenso lordo ricevuto per l'anno 2015: € 3.000,00
compenso lordo ricevuto per l'anno 2016: € 1.250,00


Monica Guadagni

Revisore Supplente
nominato con Delibera Assembleare del 28/02/2015
cessazione del mandato 25/05/2016
compenso lordo annuo € 0


Marzio Lasagni

Direttore Generale
Dimissionario
nominato con Delibera del Consiglio di Amministrazione del 29/12/2014
cessazione del mandato 30/04/2016
retribuzione lorda ricevuta per l'anno 2014 € 91,00
retribuzione lorda ricevuta per l'anno 2015 € 15.836,76
retribuzione lorda ricevuta per l'anno 2016 € 7.421,55

Incarichi e consulenze

ultimo aggiornamento: 08/02/2023
Nome Lorenzo Crocini Lorenzo Crocini Lorenzo Crocini Dario Dieci Michele Vannuccini Daniele Severi Daniele Severi Lorenzo Crocini Lorenzo Crocini Daniele Severi Gianluca Bennati
Oggetto del contratto Organismo di vigilanza monocratico Organismo di vigilanza monocratico Organismo di vigilanza monocratico Gestione del sito web Incarico di gestore dei trasporti Responsabile del servizio di prevenzione e protezione ex D.Lgs. 81/2008 Responsabile del servizio di prevenzione e protezione ex D.Lgs. 81/2008 Organismo di vigilanza monocratico Organismo di vigilanza monocratico Responsabile del servizio di prevenzione e protezione ex D.Lgs. 81/2008 Attività di monitoraggio web
Durata dal 21/07/2014 al 31/12/2016 dal 07/01/2016 al 31/12/2017 dal 24/01/2018 al 31/12/2018 dal 01/05/2015 al 31/12/2016 dal 01/06/2017 al 31/12/2018 dal 26/06/2017 al 25/06/2018 dal 26/06/2018 al 25/06/2019 dal 01/01/2019 al 31/12/2021 dal 01/01/2022 al 31/12/2026 dal 26/06/2022 al 25/06/2023 dal 01/12/2022 al 31/03/2023
Compenso lordo annuo € 500 € 500 € 500 € 1.980 € 560 € 900 € 900 € 500 € 2.000 € 900 € 600
Estremi atto conferimento Incarico del 21/07/2014 Incarico del 07/01/2016 Determina dell'Amministratore Unico del 24/01/2018 Incarico del 01/05/2015 Incarico del 01/06/2017 Incarico del 22/06/2017 Incarico del 22/06/2018 Determina dell'Amministratore Unico del 30/01/2019 Determina dell'Amministratore Unico del 18/10/2021 Incarico del 10/06/2022 Incarico del 29/11/2022
Procedura utilizzata e numero partecipanti Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia Procedura di acquisizione in economia
Ragione incarico Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna Assenza di idonea risorsa interna

Personale

ultimo aggiornamento: 08/02/2023
Personaleal 31/12/2013al 31/12/2014al 31/12/2015al 31/12/2016al 31/12/2017al 31/12/2018al 31/12/2019al 31/12/2020al 31/12/2021
Dirigenti011011110
Impiegati002344447
Operai, inquadrati nell’Area impianti e laboratori000000001
TOTALE013355558
Costo del personale€ 0€ 116,00€ 79.823€ 104.179€ 142.496€ 133.164€ 171.749€ 169.876€ 236.457
Premio di risultato distribuito€ 0€ 0€ 0€ 0€ 0€ 0€ 000

Responsabile della trasparenza e prevenzione della corruzione

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Responsabile della trasparenza e prevenzione della corruzione ex art. 43 D.Lgs. n. 33/2013:
Dott. Francesco Pierini
Nato ad Arezzo il 27.05.1986
nominato a decorrere dal 01.04.2022, con durata triennale, giusta delibera dell'Amministratore Unico di Gestione Ambientale S.r.l. del 21.01.2022

Bandi di gara e contratti di lavori, servizi e forniture

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

bandi attivi

Bando scaduto

CONFERIMENTO DI RIFIUTI CER 200108 PER L’ANNO 2023.

Scadenza: 01/11/2022, ore 00:00

Beni immobili e gestione patrimonio

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Non sono presenti partecipazioni in altre imprese.

La società non detiene patrimonio di natura immobiliare​.

Canoni di affitto versati o percepiti: sono riportati di seguito i contratti di affitto attualmente in essere

Controlli e rilievi sull'amministrazione

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Organismo di Vigilanza monocratico in carica

Avv. Lorenzo Crocini

Relazioni degli organi di controllo e attestazione dell'Organismo di Vigilanza:

Partecipazioni in enti di diritto privato che svolgono attività di pubblico interesse

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Non sono presenti partecipazioni in enti di diritto privato che svolgono attività di pubblico interesse

Procedimenti di autorizzazione o concessione

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Sezione vuota

Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Sezione vuota

Concorsi e prove selettive per assunzioni o progressioni di carriera

ultimo aggiornamento: 08/02/2023
Concorso scaduto

Avviso di selezione pubblica per addetto ai servizi di progettazione, innovazione tecnologica e permitting

Scadenza: 22/12/2022, ore 13:00

Concorso scaduto

Avviso di selezione pubblica per addetto IT

Scadenza: 22/12/2022, ore 15:00

Avviso di selezione pubblica per addetto ad attività di manutenzione elementare

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Avviso di selezione pubblica per addetto ad attività di manutenzione elementare

Avviso di selezione pubblica, per titoli ed esami, per la formazione di una graduatoria da cui attingere per assunzioni a tempo indeterminato o determinato (full-time o part-time) di “addetto ad attività di manutenzione elementare” - livello 3° - posizione parametrale iniziale “B” - Area tecnica e amministrativa - CCNL Utilitalia dei servizi ambientali.

Scadenza: 4 ottobre 2021, ore 13:00

Avviso di selezione pubblica formazione graduatoria per ispettori ambientali

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Avviso di selezione pubblica per la formazione di una graduatoria di ispettori ambientali da cui attingere per eventuali assunzioni a tempo indeterminato o determinato (full-time o part-time)

Scadenza: 19 marzo 2020, ore 13

Aggiornamento 25 marzo 2020:
POSTICIPO DATE ESAMI (vedi allegato)

AVCP

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Pubblicazione ai sensi dell'art. 37, c.1,2 del d.lgs 33/2013 "Decreto Trasparenza". Assolvimento degli obblighi di trasmissione delle informazioni all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, ai sensi dell’art. 1, comma 32 della legge n. 190/2012.
Con riferimento ai procedimenti scelta del contraente per l'affidamento di lavori, forniture e servizi, anche con riferimento alla modalita' di selezione prescelta ai sensi del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n.163, le stazioni appaltanti sono in ogni caso tenute a pubblicare nei propri siti web istituzionali:

- la struttura proponente;
- l'oggetto del bando;
- l'elenco degli operatori invitati a presentare offerte;
- l'aggiudicatario; l'importo di aggiudicazione;
-i tempi di completamento dell'opera, servizio o fornitura;
- l'importo delle somme liquidate.

Entro il 31 gennaio di ogni anno, tali informazioni, relativamente all'anno precedente, sono pubblicate in tabelle riassuntive rese liberamente scaricabili in un formato digitale standard aperto che consenta di analizzare e rielaborare, anche a fini statistici, i dati informatici.

Altri contenuti: accesso civico

ultimo aggiornamento: 08/02/2023

Accesso Civico

L’istituto dell’accesso civico (art. 5) è oggi inteso come diritto di chiunque di accedere a qualsiasi documento, informazione o dato detenuto dal soggetto pubblico, anche in assenza di una posizione o di un interesse giuridico qualificati. Il diritto di accesso concerne in particolare documenti, informazioni e dati che non siano oggetto dell’obbligo di pubblicazione. E’ previsto dalla norma un dettagliato procedimento per il coinvolgimento di eventuali controinteressati, con tutela giurisdizionale garantita dinanzi al TAR, ai sensi del Dlgs. n. 104/2010. Le eccezioni all’accesso civico sono elencate dall’art. 5-bis del Dlgs. n. 33/2013 come oggi modificato dal Dlgs. n. 97/2016, in particolare l’accesso potrà essere negato al fine di evitare un pregiudizio concreto alla interessi economici e commerciali di una persona fisica o giuridica, ivi comprese proprietà intellettuale, diritto di autore e segreti commerciali.

Art. 5. Accesso civico a dati e documenti
(articolo così sostituito dall'art. 6, comma 1, d.lgs. n. 97 del 2016)

  1. L'obbligo previsto dalla normativa vigente in capo alle pubbliche amministrazioni di pubblicare documenti, informazioni o dati comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione.
  2. Allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico, chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del presente decreto, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis.
  3. L'esercizio del diritto di cui ai commi 1 e 2 non è sottoposto ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente. L'istanza di accesso civico identifica i dati, le informazioni o i documenti richiesti e non richiede motivazione. L'istanza può essere trasmessa per via telematica secondo le modalità previste dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e successive modificazioni, ed è presentata alternativamente ad uno dei seguenti uffici: 
    • all'ufficio che detiene i dati, le informazioni o i documenti;
    • all'Ufficio relazioni con il pubblico;
    • ad altro ufficio indicato dall'amministrazione nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale;
    • al responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, ove l'istanza abbia a oggetto dati, informazioni o documenti oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del presente decreto.
  4. Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dall'amministrazione per la riproduzione su supporti materiali.
  5. Fatti salvi i casi di pubblicazione obbligatoria, l'amministrazione cui è indirizzata la richiesta di accesso, se individua soggetti controinteressati, ai sensi dell'articolo 5-bis, comma 2, è tenuta a dare comunicazione agli stessi, mediante invio di copia con raccomandata con avviso di ricevimento, o per via telematica per coloro che abbiano consentito tale forma di comunicazione. Entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione, i controinteressati possono presentare una motivata opposizione, anche per via telematica, alla richiesta di accesso. A decorrere dalla comunicazione ai controinteressati, il termine di cui al comma 6 è sospeso fino all'eventuale opposizione dei controinteressati. Decorso tale termine, la pubblica amministrazione provvede sulla richiesta, accertata la ricezione della comunicazione.
  6. Il procedimento di accesso civico deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni dalla presentazione dell'istanza con la comunicazione al richiedente e agli eventuali controinteressati. In caso di accoglimento, l'amministrazione provvede a trasmettere tempestivamente al richiedente i dati o i documenti richiesti, ovvero, nel caso in cui l'istanza riguardi dati, informazioni o documenti oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del presente decreto, a pubblicare sul sito i dati, le informazioni o i documenti richiesti e a comunicare al richiedente l'avvenuta pubblicazione dello stesso, indicandogli il relativo collegamento ipertestuale. In caso di accoglimento della richiesta di accesso civico nonostante l'opposizione del controinteressato, salvi i casi di comprovata indifferibilità, l'amministrazione ne dà comunicazione al controinteressato e provvede a trasmettere al richiedente i dati o i documenti richiesti non prima di quindici giorni dalla ricezione della stessa comunicazione da parte del controinteressato. Il rifiuto, il differimento e la limitazione dell'accesso devono essere motivati con riferimento ai casi e ai limiti stabiliti dall'articolo 5-bis. Il responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza può chiedere agli uffici della relativa amministrazione informazioni sull'esito delle istanze.
  7. Nei casi di diniego totale o parziale dell'accesso o di mancata risposta entro il termine indicato al comma 6, il richiedente può presentare richiesta di riesame al responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, di cui all'articolo 43, che decide con provvedimento motivato, entro il termine di venti giorni. Se l'accesso è stato negato o differito a tutela degli interessi di cui all'articolo 5-bis, comma 2, lettera a), il suddetto responsabile provvede sentito il Garante per la protezione dei dati personali, il quale si pronuncia entro il termine di dieci giorni dalla richiesta. A decorrere dalla comunicazione al Garante, il termine per l'adozione del provvedimento da parte del responsabile è sospeso, fino alla ricezione del parere del Garante e comunque per un periodo non superiore ai predetti dieci giorni. Avverso la decisione dell'amministrazione competente o, in caso di richiesta di riesame, avverso quella del responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, il richiedente può proporre ricorso al Tribunale amministrativo regionale ai sensi dell'articolo 116 del Codice del processo amministrativo di cui al decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104.
  8. Qualora si tratti di atti delle amministrazioni delle regioni o degli enti locali, il richiedente può altresì presentare ricorso al difensore civico competente per ambito territoriale, ove costituito. Qualora tale organo non sia stato istituito, la competenza è attribuita al difensore civico competente per l'ambito territoriale immediatamente superiore. Il ricorso va altresì notificato all'amministrazione interessata. Il difensore civico si pronuncia entro trenta giorni dalla presentazione del ricorso. Se il difensore civico ritiene illegittimo il diniego o il differimento, ne informa il richiedente e lo comunica all'amministrazione competente. Se questa non conferma il diniego o il differimento entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione del difensore civico, l'accesso è consentito. Qualora il richiedente l'accesso si sia rivolto al difensore civico, il termine di cui all'articolo 116 del Codice del processo amministrativo decorre dalla data di ricevimento, da parte del richiedente, dell'esito della sua istanza al difensore civico. Se l'accesso è stato negato o differito a tutela degli interessi di cui all'articolo 5-bis, comma 2, lettera a), il difensore civico provvede sentito il Garante per la protezione dei dati personali, il quale si pronuncia entro il termine di dieci giorni dalla richiesta. A decorrere dalla comunicazione al Garante, il termine per la pronuncia del difensore è sospeso, fino alla ricezione del parere del Garante e comunque per un periodo non superiore ai predetti dieci giorni.
  9. Nei casi di accoglimento della richiesta di accesso, il controinteressato può presentare richiesta di riesame ai sensi del comma 7 e presentare ricorso al difensore civico ai sensi del comma 8.
  10. Nel caso in cui la richiesta di accesso civico riguardi dati, informazioni o documenti oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del presente decreto, il responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza ha l'obbligo di effettuare la segnalazione di cui all'articolo 43, comma 5.
  11. Restano fermi gli obblighi di pubblicazione previsti dal Capo II, nonché le diverse forme di accesso degli interessati previste dal Capo V della legge 7 agosto 1990, n. 241.

Come esercitare il diritto

La richiesta è gratuita, non deve essere motivata e può essere presentata tramite posta elettronica al responsabile della trasparenza di Gestione Ambientale s.r.l. mediante l’utilizzo del modulo appositamente predisposto.

Responsabili e indirizzi

Il responsabile della trasparenza di Gestione Ambientale s.r.l. è il Dott. Francesco Pierini. L’indirizzo cui inoltrare la richiesta di accesso civico è il seguente: gestioneambientalesrl@pec.it.
L’indirizzo cui inoltrare la richiesta di accesso, in caso di ritardo o mancata risposta da parte del responsabile della trasparenza, è il seguente: amministrazione@gestioneambientale.arezzo.it.

Moduli per l'esercizio del diritto

Per l’esercizio del diritto di accesso civico si possono utilizzare i seguenti moduli:

Altri contenuti: corruzione

ultimo aggiornamento: 08/02/2023